Come arrotondare un numero per difetto al multiplo pił vicino su Excel

In questa lezione ti spiego come si arrotonda per difetto un numero al multiplo più vicino di un altro numero sul foglio Excel utilizzando la funzione

=ARROTONDA.DIFETTO.MAT(n;m;d)

Questa funzione ha tre parametri

  • n=numero da arrotondare
    Il primo parametro (n) è il numero che vuoi arrotondare. E' l'unico parametro obbligatorio.
  • m=base dei multipli
    Il secondo parametro (m) è il numero che decidi di usare per calcolare i multipli. E' facoltativo. Di default è 1.
  • d=direzione dell'arrotondamento
    Il terzo parametro (d) ti permette di modificare la direzione dell'arrotondamento per difetto nei numeri negativi. Verso sinistra (0) o verso destra (1). E' un parametro facoltativo e funziona solo per i numeri negativi. Di default è 0 (verso sinistra).

Ti faccio un esempio pratico.

Digita la funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4) con un solo parametro nella cella B2 del foglio Excel.

digita =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4) nella cella B2

Non hai indicato il secondo parametro. Quindi, il secondo parametro è uguale a 1 di default.

La funzione = ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4) arrotonda per difetto il numero 24,4 al multiplo di 1 più vicino.

Il multiplo di 1 più vicino a 24,4 per difetto è 24 perché 1*24=24

il risultato è 24

Ora digita la funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4;7) nella cella B4.

In questo caso stai indicando anche il secondo parametro dell'arrotondamento ossia i multipli di 7.

digita  =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4;7)  nella cella B4

La funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4;7) arrotonda per difetto il numero 24,4 al multiplo di 7 più vicino.

Il multiplo di 7 più vicino a 24,4 per difetto è 21 perché 7*3=21

il risultato è 21

A questo punto resta da capire a cosa serve l'ultimo parametro della funzione.

Come ti ho anticipato il terzo parametro della funzione modifica la direzione dell'arrotondamendo per difetto dei numeri negativi.

Ti faccio un altro esempio pratico per spiegare meglio come funziona.

Digita =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(-5,4;2) nella cella B2.

digita =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(-5,4;2) nella cella B2.

Il numero da arrotondare è negativo e vuoi arrotondarlo al numero pari più vicino (i multipli di 2).

Non hai indicato il terzo parametro. Quindi il terzo parametro è uguale a zero di default.

Quando il terzo parametro è 0 il foglio Excel arrotonda per difetto i numeri negativi verso sinistra.

Il risultato è -6 perché è il multiplo di 2 più vicino a sinistra del numero negativo -5,4.

il risultato è -6

Spiegazione. Il multiplo di 2 più vicino "a sinistra di -5,4" è uguale -6 perché 2*(-3)=-6. Tra -5,4 e -6 non ci sono altri multipli di due.
spiegazione

Ora digita la funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(-5,4;2;1) nella cella B4 indicando 1 come terzo parametro.

digita =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(-5,4;2;1) nella cella B4

Quando il terzo parametro è uguale a 1 (o diverso da zero) Excel modifica la direzione dell'arrotondamento dei numeri negativi verso destra.

Il risultato è -4 perché è il multiplo di 2 più vicino a destra del numero negativo -5,4.

il risultato è -4

Spiegazione. Il multiplo di 2 più vicino "a destra di -5,4" è uguale -4 perché 2*(-2)=-4. Tra -4 e -5,4 non ci sono altri multipli di due.
spiegazione

Fai attenzione a un aspetto, il terzo parametro modifica la direzione dell'arrotondamento per difetto solo nel caso dei numeri negativi.

Se il numero da arrotondare è positivo l'arrotondamento per difetto avviene sempre a sinistra.

Ad esempio, digita la funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4;7;0) nella cella B2.

Il risultato è 21 perché è il multiplo di 7 più vicino a 24,4 per difetto.

l'arrotondamento per difetto è 21

Ora digita la funzione =ARROTONDA.DIFETTO.MAT(24,4;7;1) nella cella B4 indicando la direzione opposta nel terzo parametro.

Il risultato è sempre lo stesso perché il numero 24,4 da arrotondare è un numero positivo.

il risultato è lo stesso

Quindi, se il numero da arrotondare è positivo puoi anche ignorare il terzo parametro della funzione.

Leggi tutte le lezioni del corso Excel di Nigiara




Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda